22 Aprile 2017 di Chiara BelcastroEsclusive

Ortolani: "Voglio un altro ricordo memorabile, come con Bergamo nel 2009"

Oggi iniziano le Final Four di Champions League a Conegliano. Serena Ortolani ci ha raccontato in esclusiva le sue emozioni verso un nuovo grande traguardo della sua vita.
Picture
Serena Ortolani e Davide Mazzanti
Tra poche ore scenderà in campo per la semifinale di Champions League che il "suo" Conegliano ospita in casa. Serena Ortolani è cresciuta in questi anni: da giovane talento italiano è diventata una giocatrice esperta e capace di raggiungere mete e vittorie importanti. Da qualche anno, insieme a Davide Mazzanti (nuovo tecnico della Nazionale), ha costruito una famiglia meravigliosa. Ringraziamo Serena per l'immensa disponibilità data a Intervista Sportiva e siamo felici di poter condividere con voi le sue parole.

Quanto ti ha cambiata la maternità?
"Mi ha cambiato totalmente la vita. Sono cambiate le priorità: prima la mia vita era basata quasi unicamente sul lavoro, ora tutto dipende da Gaia e la famiglia gira intorno e per lei! Ora sono prima di tutto mamma e moglie e poi giocatrice di pallavolo. In tutto ciò Gaia è fondamentale, mi dà una spinta in più e mi sprona a dare il meglio di me. Mi sciolgo ma allo stesso tempo mi carica a mille quando mi urla 'Mamma vinci!'".

Hai una vittoria che ricordi con particolare emozione?
"Diciamo che ogni medaglia, ogni vittoria è un'emozione immensa, non si possono confrontare, sono emozioni indescrivibili che ti rimangono per sempre nel cuore".

Dopo Casalmaggiore, Conegliano. Ovunque andiate tu e Davide, vince sempre il gruppo. Non può essere solo fortuna, qual è la ricetta magica?
"La ricetta secondo me è stare sempre con i piedi per terra, continuare a lavorare per migliorarsi sempre e credere di non essere mai arrivati".

Quest'anno ospitate la Final Four di Champions League. L'obiettivo è lo stesso che hai ottenuto nella stagione 2008/2009 con la Foppapedretti Bergamo?
"Esatto, l'obiettivo è sempre il solito: dare sempre il meglio e crescere ogni match. Ovviamente la vittoria della Champions League 2008/2009 rimarrà sempre tra i miei ricordi più belli...e perché non archiviarne un altro?".

Capitolo Nazionale. Sotto quale aspetto pensi si arricchirà la nuova Nazionale con Davide alla guida?
"La Nazionale finalmente sarà guidata da Davide ed io sono super orgogliosa di lui! Sono molto contenta che le giovani di adesso, molto talentuose, possano crescere con la sua mentalità. Sono sicura che l'Italia avrà importanti cambiamenti".

Hai un messaggio per Davide?
"Per fortuna io e Davide siamo una coppia che parla molto, soprattutto se c'è qualcosa che non va. Quindi vorrei dirgli è che è la felicità di ogni mio giorno".
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.