6 Marzo 2016 di Chiara BelcastroEsclusive

Esclusiva, Rasic: "Turchia, la scelta giusta"

Milena Rasic racconta a Intervista Sportiva il perché della scelta di passare dal campionato francese - dopo anni vittorie - a quello turco e tanti altri momenti della sua vita sportiva
Picture
Foto tratta da www.voleybolextra.com
Classe 1990, ha già all'attivo numerosi premi individuali e una serie di importanti medaglie. Milena Rasic è una delle giocatrici che hanno contribuito a portare la Serbia alle Olimpiadi di Rio. Con la maturità di una senatrice, ha accettato di svelare alcuni passaggi della sua brillante carriera a noi di Intervista Sportiva.

Così giovane ma già con grandi successi alle spalle. Come nasce la tua passione per la pallavolo?
“Innanzitutto, grazie mille! Come dico sempre, io cerco di migliorare di giorno in giorno. Il mio amore per la pallavolo è rimasto immutato dal primo momento in cui ho provato questo sport. Anzi, forse oggi è ancora più grande, dato che la pallavolo è diventato il mio lavoro e la mia vita e credo che questo sia il pensiero di tutti coloro che dedicano la vita a questo meraviglioso sport. Tutto ruota attorno alla passione che, per quanto mi riguarda, è uno degli elementi più importanti per chi pratica sport”.

Nella stagione 2010/2011 approdi al Racing Club de Cannes. Cosa ci puoi raccontare dei quattro anni trascorsi in Costa Azzurra, addolciti da numerose medaglie?
“I quattro anni trascorsi a Cannes rimarranno sicuramente per sempre nel mio cuore come uno dei più bei ricordi. Sono stata molto bene in Francia, ho conosciuto moltissime persone con le quali ho instaurato un fantastico rapporto di amicizia che continua tuttora, infatti, non appena ho la possibilità ne approfitto e vado a far visita ai miei amici francesi. Sono molto felice poiché sono stati quattro anni pieni di successi. Abbiamo vinto ripetutamente Campionato e Coppa di Francia e abbiamo anche ottenuto un secondo posto alla Final Four di Champions League nella stagione 2011/2012”.

La scorsa stagione ti sei trasferita in Turchia per difendere i colori del VakifBank. In molti dicono che il campionato turco sia uno dei campionati più competitivi al mondo, sei d’accordo?
“Sono perfettamente d’accordo! Il campionato turco è uno dei più difficili del mondo. Questa è anche una delle motivazioni che mi hanno spinto a trasferirmi in Turchia; ora posso affermare con certezza che è stata una saggia decisione. Dunque sono molto fortunata a giocare nel VakifBank, uno dei più grandi club a livello europeo e mondiale”.

Proprio con il VakifBank avete raggiunto i Playoff 6 di Champions League battendo nel match di ritorno l’Eczacibasi 3-0. Ora vi attende il Volero Zurigo: quali sono le tue sensazioni verso la competizione europea ma soprattutto verso il match che vi aspetta?
“Il match contro l’Eczacibasi è stato veramente duro e difficile. Sono molto contenta di aver portato a casa il risultato e la qualificazione per il Playoff 6. Il Volero Zurigo è una squadra forte con giocatrici di valore. Noi siamo pronte ad affrontarle e siamo concentrate sulla partita che verrà. Abbiamo ancora un po’ di tempo per prepararci al meglio ed per entrare in campo con la giusta carica”.

Molte medaglie sono arrivate anche con la maglia della tua Nazionale, la Serbia. L’ultima è stata quella vinta a settembre in Giappone, che vi ha permesso di staccare il biglietto per le Olimpiadi di Rio. Tu sei uno dei punti cardine di questa squadra, cosa ti aspetti da questa tua prima Olimpiade?
“E’ vero, la scorsa estate con la Nazionale è stata molto dura poiché abbiamo affrontato quattro competizioni di seguito. Siamo state ripagate vincendo tre medaglie e soprattutto staccando il biglietto per Rio. Siamo state insieme tutta l’estate e si è creata una fantastica atmosfera e credo che questo sia stato il segreto del nostro successo. Mancano ancora molti mesi alle Olimpiadi, abbiamo tempo per arrivare pronte a questo importante appuntamento e sono sicura che faremo di tutto per vincere”.

Una domanda extra volley: com’è Milena fuori dal campo?
“In realtà non abbiamo molto tempo libero anche se, appena posso, mi piace uscire coi miei amici per un caffè, una cena o semplicemente andare al cinema, giusto per rilassarmi e staccare un po’. Adoro essere circondata dalle persone, mi rilassa davvero, per questo motivo cerco sempre di organizzare delle uscite coi miei amici”.
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.