4 Giugno 2014 di Alessandro GandiniVintage Football

La leggenda di Roger Milla

Tempo di mondiali, tempo di ricordarci chi è Roger Milla
Picture
Foto tratta da www.myfootballfacts.com

Roger Milla, leggenda del Camerun, che ha giocato 3 mondiali, è tuttora il calciatore più vecchio ad aver segnato in una coppa del mondo (a 42 anni). Ma soprattutto, è simbolo del calcio vero, quello di chi viene da Yaoundè, Camerun, il lato sfortunato del pianeta, e a 38 anni si trasforma in leggenda. Ripercorriamo la sua storia.

PREDESTINATO – Roger Milla nasce nel 1952 e diventa un predestinato del pallone, dopo un'infanzia - perdonateci il paragone - che ricorda quella di Tom Becker, la spalla di Holly nel più famoso cartone animato sul calcio giapponese, figlio di un lavoratore itinerante (per le ferrovie) e costretto a viaggiare cambiando spesso cittá e residenza. Milla però ha il calcio nel sangue e a soli 18 anni diventa calciatore professionista, vincendo subito il titolo con i Leopards Douala.

LA FRANCIA – L'affermazione in patria attira le attenzioni del campionato francese e in particolare del Valenciennes, che nel 1977 lo acquista. Passeranno però alcuni anni, e alcuni trasferimenti, prima che Milla si affermi in Francia e quindi a livello internazionale. Lo fará al Bastia, nel 1983 con la sua migliore stagione (13 reti in 29 partite), poi al St. Etienne e infine al Montpellier, dove resterá per tre anni. Quindi lascia la Francia e si ritira dal calcio internazionale, dopo aver vinto la Coppa d'Africa 1988, andando a giocare per un club delle Isole Reunion. Sino all'estate del 1990.

MILLA E I MONDIALI – Milla è sostanzialmente in vacanza alle Reunion, prossimo ad essere un ex calciatore quando l'allora Presidente del Camerun lo prega, a ormai 38 anni, di tornare a giocare il mondiale di Italia '90 con la sua nazionale. Milla accetta e il resto è storia. Segnerá 4 reti, portando per la prima volta una nazionale africana ai quarti di una coppa del mondo, e entrerá nell'immaginario collettivo per via di quella danza, la Makossa, con cui festeggia attorno alla bandierina i suoi gol, e che fará persino parte di uno spot della Coca Cola - divenendo l'ispiratore per tutte le più strane e danzanti esultanze che vedete oggi nel calcio. Finita qui? Nemmeno per idea.

USA '94 – Roger infatti si ripresenta ai nastri di partenza a Usa '94 e sebbene abbia ormai 42 anni, riesce ugualmente a entrare nella storia, diventando il giocatore più anziano a segnare una rete nella fase finale della coppa. Lo fa, per inciso, in una giornata storica, dove il suo Cameroon prende una sonora batosta (6-1) dalla Russia in una partita nella quale il carneade Oleg Salenko segna cinque reti tutte nello stesso match, primo e unico a riuscirci nella storia.

MILLA OGGI – Oggi Roger Milla, universalmente riconosciuto come uno dei migliori "super-sub", i calciatori più bravi a entrare a partita in corso, è inserito nella FIFA100, la lista dei più grandi calciatori viventi. Premiato come il miglior calciatore africano del secolo, in quanto primo africano a giocare tre mondiali (giocò anche nel 1982), è ambasciatore dell'Africa nel mondo.

Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.