23 Maggio 2013Serie B

Serie B: i migliori della stagione

Chi sono stati i migliori giocatori, vecchi e giovani, del campionato? Ve lo racconta Roberto Dalla Bella. Tutti nomi buoni per il prossimo mercato... anche di A
Picture
Foto tratta da fantamania.blogosfere.it
Nell'ultimo weekend è terminata la stagione regolare di Serie B. Visto che i playout non si giocheranno (le quattro retrocessioni sono state dirette, dato che il Lanciano quint'ultimo ha chiuso con 6 punti sul Vicenza), l'attenzione è tutta concentrata sugli spareggi da cui uscirà la terza promossa che farà compagnia a Sassuolo e Verona in Serie A. L'andata delle semifinali era in programma ieri sera, giusto il tempo di tirare il fiato e fare un bilancio sui giocatori che si sono messi in luce in questa stagione e che magari nella massima serie ci giocheranno comunque presto, anche se con un'altra maglia.

PORTIERI - Per quanto riguarda i portieri, i nomi di Nicola Leali e Francesco Bardi circolano da diverso tempo tra gli esperti di calcio giovanile e non è un caso che la nostra analisi cominci proprio da loro. Il primo, classe '93, proviene dal vivaio del Brescia ed è stato protagonista assoluto con il Lanciano, portandolo alla salvezza a suon di parate decisive. La Juventus si è già assicurata il suo cartellino e per l'anno prossimo è probabile un altro prestito, ma su di lui i bianconeri puntano forte per il dopo-Buffon. Di un anno più vecchio, Bardi è invece da un paio di stagioni in ottica Inter. Al Novara si è ritagliato un ruolo da titolare e se i piemontesi hanno scalato la classifica fino ai playoff il merito è anche suo. Anche in questo caso nel suo club principale rischia di trovare poco spazio al momento, ma il futuro è suo.

DIFENSORI - Passando alla difesa il primo nome che salta all'occhio è quello di Emanuele Terranova, centrale del Sassuolo. Il 26enne ex Palermo aveva già fatto bene con le maglie di Lecce e Frosinone, ma in Emilia ha fatto il salto di qualità confermando soprattutto una buona vena realizzativa (14 reti totali in neroverde, dove è uno dei rigoristi). Il Brescia che si giocherà la finale playoff con il Livorno può contare su Luca Caldirola, centrale classe '91 in prestito dal Cesena (dove è arrivato nell'affare che ha portato Nagatomo in nerazzurro) su cui punta molto il ct dell'under-21 Mangia, che lo ha nominato capitano. Nelle rondinelle c'è un altro giovane promettente, il terzino svizzero Fabio Daprelà. Coetaneo di Caldirola, negli ultimi tre anni la fiducia nei suoi confronti è aumentata progressivamente e lui ha saputo ripagarla con ottime prestazioni.

CENTROCAMPISTI - Nel Verona che torna in A dopo undici anni, la mente del centrocampo è Jorginho, 21enne centrocampista brasiliano ormai da tempo nel mirino del Milan. Ha visione di gioco, buone doti tecniche nel breve e in grado di cambiare facilmente zona di gioco con lanci molto precisi. I gialloblù proveranno a trattenerlo, ma in ogni caso per lui le pretendenti sono destinate ad aumentare. Il Bari ha puntato forte su Nicola Bellomo, altro classe '91 che già a Barletta aveva fatto vedere buone cose ed ora è diventato titolare in pianta stabile dei galletti. Ad Empoli si è distinto Riccardo Saponara, 21enne centrocampista dai piedi buoni e con ottimo senso del gol acquistato dal Milan a gennaio con una mossa a sorpresa.

ATTACCANTI - Passando a gente più esperta non si può non parlare di Luca Belingheri, che arrivato a 30 anni ha vissuto la sua migliore stagione al Livorno, dove ha segnato ben 14 gol. Altro veterano della serie cadetta è Daniele Cacia, punto di riferimento del Verona. Con 24 reti è diventato capocannoniere del torneo e finalmente può aspirare ad un campionato da vero protagonista anche in A, dove finora non è riuscito a togliersi le soddisfazioni che merita. Detto di altri attaccanti esperti come gli empolesi Francesco Tavano e Massimo Maccarone che hanno confermato di poter fare ancora la differenza, in questo reparto la rivelazione è Simone Zaza, classe '91 autore di 18 reti totali con l'Ascoli. Nelle ultime partite il suo rendimento è calato, forse distratto dalle voci di mercato che lo hanno coinvolto, ma durante la stagione ha mostrato ottime qualità ed è probabile che tornando alla Sampdoria erediti il posto di Icardi. Altri giocatori da tenere d'occhio sono Leonardo Pavoletti del Sassuolo e Gianmario Comi della Reggina, senza dimenticare Domenico Berardi, classe '94 autore di 11 reti coi neroverdi. Se proprio dovessimo scegliere un giocatore da premiare come rivelazione dell'anno il nostro pensiero andrebbe senz'altro a lui e del resto se ne sono già accorte le società più importanti, visto che la sua quotazione continua a salire.
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.