12 Dicembre 2013 di Luca OggioniLiga

Bilbao-Valverde: ritorno al passato...vincente

L’Athletic è quarto in classifica. In panchina tocca ancora ad Ernesto Valverde riportare il Bilbao in Champions League
Picture
Foto tratta da www.miamiherald.com
Non c’è solo l’Atletico di Madrid (primo insieme al Barcellona a quota 40 punti) in Spagna a fare faville, un altro Athletic, infatti, sta disputando un ottimo campionato: quello di Bilbao. Allenato dal Txingurri (formica in basco) Valverde, la squadra basca si trova nelle parti alte della classifica (quarto posto con 29 punti), cosa mai successa nel turbolento biennio targato Marcelo Bielsa. L’ultima volta in zona Champions dei rossobianchi (dopo 12 giornate) risale al lontano 2003, quando in panchina sedeva appunto Valverde. Per ritrovare l’Athletic in Champions dopo 15 turni bisogna riavvolgere il nastro fino al 2001, quando al timone c’era Heynckes. I baschi chiusero poi all’8° posto. E per ritrovare un avvio di stagione con almeno 9 vittorie nelle prime 15 bisogna tornare indietro fino all’epoca di Clemente: nel 1982 i baschi iniziarono con 10 successi in 15 gare, andando poi a vincere la Liga. 

DI QUA NON SI PASSA–  Oltre al ritorno in panchina della Formica, l’altro punto di forza di questo gruppo è sicuramente lo stadio: il San Mamés Barria, nuovi di zecca. In casa L'Athletic Bilbao è ancora imbattuto: 5 vittorie e 2 pareggi. L’ultimo successo interno (1-0 gol di Muniain) porta in dote lo scalpo del Barcellona, caduto per la prima volta in questo campionato. Nonostante gli amari addii di Llorente e Amorebieta, due pezzi da 90, dal mercato estivo sono arrivati giocatori modesti come Beñat dal Betis, Mikel Rico dal Granada, Kike Sola dall’Osasuna e Balenziaga dal Valladolid, oltre ai soliti ragazzi provenienti dalla cantera. Il grande merito di Valverde è stato quello di ripartire da zero, puntando forte sui talentini Muniain, Susaeta ed Herrera e il portiere Iraizoz. Un calcio solido, meno spettacolare degli ultimi anni. Al momento le scelte stanno ripagando, anche se bisogna risolvere alla svelta il problema del gol (solo 23 realizzati): Sola non gioca mai, Aduriz è a quota 3, come Muniain, De Marcos, Riko e San Jose. Le reti quindi arrivano dalla difesa e dal centrocampo. Il cammino però, è ancora lungo, con davanti una vera punta la strada verso la gloria sarebbe meno complicata.
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.