14 Gennaio 2014 di Marco BarzizzaChampions League

Ronaldo e il Real ora sognano la decima

Dopo la conquista del Pallone d'Oro CR7 è il candidato numero 1 per sollevare la Champions League con un Real che sembra costruito apposta per sfatare, finalmente, l'ossessione "decima".
Picture
Foto tratta da www.iltempo.it
Un mese e si ricomincia. La Champions League riaprirà i battenti il prossimo 18 febbraio e le sfide in programma sono da brividi. Verso la finale di Lisbona mancano ancora sei partite (ottavi, quarti e semifinali) e le pretendenti al titolo di Campione d'Europa sono tante e ci sono già i biglietti disponibili

CR7 E IL REAL MADRID - Più che negli anni precedenti, forse, il Real Madrid del neo pallone d'oro Cristiano Ronaldo (che potrebbe giocare la finale “in casa”) sembra aver strutturato la stagione con l'obiettivo (ossessione, come la chiamano loro), di conquistare la “decima”, titolo che non arriva dalla stagione 2001-2002. La società madrilena ha scelto Carlo Ancelotti, esperto assoluto di “Coppa” (tanto da scriverci anche un libro, “Io preferisco la Coppa”, con chiari riferimenti anche al salume), per cercare di sfatare questa maledizione che da anni non consente ai blancos di conquistare la decima Coppa dalla grandi orecchie. 

IL BAYERN MONACO - Le avversarie però sono agguerrite e su tutte da tenere d'occhio ci sono i campioni in carica: il Bayern Monaco. La squadra di Guardiola è uno schiacciasassi, in campionato come in Champions e l'arrivo dell'ex tecnico del Barcellona (anch'egli esperto di prim'ordine per quanto riguarda i trofei internazionali) dà ulteriore credito alla formazione tedesca verso la finale portoghese. Per cui preparati e goditi la finale dal vivo

IL BARCELLONA DEL TATA - Da non dimenticare poi il Barcellona, che conduce il campionato spagnolo (insieme al più sorprendente Atletico Madrid, presente anch'egli agli ottavi di finale dove affronterà il Milan) e squadra che sotto la guida di Martino ha proseguito il lavoro fatto prima da Guardiola e poi da Vilanova. Messi vorrà rifarsi per non aver vinto il quinto Pallone D'Oro consecutivo ma sulla sua strada troverà un'altra squadra che da qualche anno cerca il colpaccio in Europa: il Manchester City di Aguero e Silva. Questa, insieme a Bayern Monaco – Arsenal, sono le sfide più eccitanti degli ottavi di finale, con le squadre inglesi che faranno di tutto per spodestare le avversarie da un dominio che da anni le vede protagoniste in campo europeo.  

IL MILAN DEL PROFESSORE - C'è poi Atletico Madrid – Milan come detto, partita che evidentemente a noi italiani interessa ma che a livello europeo ha oggi molta meno rilevanza rispetto alle altre; sarà però curioso vedere la sfida in panchina tra Diego Simeone (tecnico dell'Atletico) e Clarence Seedorf, che a giorni siederà sulla panchina rossonera dopo l'esonero di Massimiliano Allegri. L'ex centrocampista è l'unico giocatore al Mondo ad avere vinto la Champions League con tre maglie diverse (Ajax, Real Madrid e Milan), chissà mai che il suo arrivo e la sua esperienza in merito non possano “miracolare” la squadra milanese. 

LE ALTRE PARTITE - Gli altri ottavi di finale saranno Manchester United – Olympiacos, sfida tra formazioni che non navigano in ottime acque, con lo United favorito sulla carta ma forse, a oggi, non così tanto sul campo; Bayer Leverkusen – Paris Saint Germain, con i francesi nettamente favoriti e con la strada spianata verso i quarti; Galatasaray – Chelsea, che vedrà nuovamente opposti i due grandi amici José Mourinho (allenatore dei Blues) e Didier Drogba (attaccante dei turchi), con gli inglesi un passo avanti; e infine Zenit San Pietroburgo – Borussia Dortmund, con i tedeschi lanciati verso un un quarto di finale che potrebbe rimetterli a confronto proprio con quel Real Madrid (che incontrerà lo Schalke04) che l'anno scorso fece fuori con risultati perentori in semifinale. 
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.