2 Maggio 2013 di Marco BarzizzaChampions League

Champions: Bayern-Borussia, la 1° finale tedesca

Con il successo (3-0) del Monaco a Barcellona si è delineata la prima finale della storia tra due formazioni teutoniche. A Wembley il prossimo 25 maggio tutti cercheranno di prendere spunto
Picture
Foto tratta da www.goalscoresoccer.com
Finale tedesca. Grazie al successo netto del Bayern Monaco a Barcellona (0-3) – dopo il 4-0 di una settimana fa - e alla solidità del Borussia Dortmund, sconfitto 2-0 a Madrid dal Real ma forte del 4-1 dell’andata, a Wembley si sfideranno due formazioni teutoniche. Sarà la prima volta nella storia della maggior competizione europea del club, un evento raro quanto meritato che conferma come il movimento tedesco sia il più solido e futuribile.

UNA SCOPPOLA CLAMOROSA - Eclatante il 7-0, per somma di gol tra andata e ritorno, con cui il Bayern Monaco ha affossato  il Barça, da tutti considerata squadra più forte del Mondo (non solo dei giorni nostri). Un’imposizione netta, senza precedenti, che ha visto la truppa di Heynckes dominare entrambe le partite lasciando a secco quella che solitamente è una macchina iperproduttiva. Un’attenuante a dire il vero c’è per il Barcellona – è mancato Messi per tutta la partita di ritorno, quella della improbabile “remuntada”, e magari con la Pulce in campo qualcosa sarebbe cambiato – ma ciò non toglie merito ai tedeschi, cinici e solidi (questo lo sono di default) quanto mai primi. Sono loro i super favoriti per la finale di Wembley del prossimo 25 maggio, per la forza dimostrata e per la legge dei grandi numeri, che li vede partecipanti per il terzo anno su quattro all’ultimo capitolo della competizione. 

BRAVI OGGI, MEGLIO DOMANI - Sull’opposta sponda del Tamigi ci sarà l’altra potenza del calcio germanico, il Borussia Dortmund di Jurgen Klopp, stimato come Mourinho lo era dopo il Triplete con l’Inter. E’ lui il mago che ha riportato la squadra della Renania ai vertici del calcio, prima tedesco vincendo le ultime due Bundesliga e poi europeo, regalando la finale di Champions League che mancava dal 1997. Quella era la squadra di Hitzfeld, Riedle (doppietta in finale con la Juventus), Ricken e Summer (successivamente pallone d’oro), giocatori forti ma non campioni indimenticabili. La formazione di oggi è meno affermata ma in prospettiva più forte: Hummels, Reus, Gotze (già promesso al Bayern Monaco) Blaszczykowski, Lewandowski e in panchina un grande tecnico, corteggiato da molti. Non saranno i favoriti, proprio perché “troppo” giovani e perciò poco avvezzi a responsabilità del genere, ma la carica e la grinta del popolo giallonero che si riverserà a Londra il 25 maggio potranno essergli di grande supporto. 

NON RESTERA' UN UNICUM - In passato la Champions League aveva già visto una finale tutta spagnola (Real Madrid-Valencia nel 2000), una tutta italiana (Milan-Juventus nel 2003) e una tutta inglese (Manchester United-Chelsea nel 2008), quella tutta tedesca mancava. Se è vero che il loro calcio è quello più crescita degli ultimi anni, la finale conquistata da Bayern e Borussia è più azzeccata che mai e col pensiero di Guardiola dall’anno prossimo sulla panchina bavarese, rischia di non restare un unicum. 
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.