8 Marzo 2012Bundesliga

Kagawa-Lewandoswki: ecco la strana coppia

Il Borussia vola in Bundes grazie anche al lavoro silenzioso di due che parlano poco e segnano molto. In Baviera invece c'è un Mario Gomez che ci è smarrito sul più bello
Picture
Foto tratta da goal.com
Ci sono un giapponese, un polacco e un tedesco. No, non è l'inizio della solita barzelletta extracomunitaria ma la fotografia del momento chiave che sta attraversando la Bundesliga. Da una parte c'è la strana alleanza tra il nipponico, all'anagrafe Shinji Kagawa, e il polacco, per gli amici Robert Lewandowski. Dall'altra un Mario Gomez che più che a SuperMario ultimamente sembra assomigliare a un Goomba per pericolosità, velocità e senso del gol.

PAZIENZA NIPPONICA
- Kagawa e Lewandoswki, Lewandowski e Kagawa stanno ultimando il loro percorso col Borussia Dortmund. Rincorsa, aggancio, sorpasso e ora fuga, fuga vera, fuga che promette di portare in dote il Meisterschale, quel piatto dei campioni già vinto l'anno scorso dopo una cavalcata trionfale partita però in autunno. Il rientro del giapponese dall'infortunio a suon di gol e le reti (già 16 in campionato) dello spilungone polacco hanno dato uno strappo impressionante alla classifica del campionato tedesco. Un +7 a dieci giornate dalla fine sul Bayern Monaco che, vista l'assenza di impegni infrasettimanali, potrebbe voler già dire trionfo. Un capolavoro firmato ancora una volta dal mago Klopp che ha saputo mantenere a galla la sua corazzatina (vista l'età media estremamente ridotta) nel momento difficile per poi lanciarla al momento più adatto approfittando degli impegni dei bavaresi e della loro spia della riserva di benzina che in autunno sembrava impossibile potesse accendersi. La pazienza premia sempre, anche nel calcio, e chi meglio di un giapponese – nazionalità che rappresenta al meglio la mentalità chiusa e fissata sull'obiettivo – poteva rappresentare la virtù dei forti. In coabitazione con Lewandowski però, perché se è vero che Kagawa a suon di gol sta suggellando la fuga, chi s'è macinato chilometri di campo e decine di spintoni è lo spilungone di Varsavia: 24 partite, 18 gol. Tanto di cappello.

GOOMBA GOMEZ - Numeri inferiori a Mario Gomez, è vero, ma pur sempre importanti perché arrivati con irrisoria costanza a differenza della collezione di triplette e doppiette collezionate dal tedesco a inizio stagione. I numeri di SuperMario restano impressionanti ma nel momento del bisogno il panzer tedesco si sta chiamando fuori. Non ce la fa fisicamente, è in apnea, e questo suo rifiatare – tra gli altri – è costato al Bayern Monaco i sette punti di distacco dal vertice. Troppi i gol sbagliati nel 2012 per poter parlare di un fuoriclasse che quando la squadra gira diventa inarrestabile salvo poi sparire con troppa facilità quando le cose si complicano.

E allora ci sono un giapponese, un polacco e un tedesco... vogliamo scommettere a chi farà ridere questa barzelletta a fine anno?
Gli Autogol su IS
Highlights NBA
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.