1 Marzo 2012Bundesliga

Robben, la croce del Bayern

Da sempre fuoriclasse di cristallo, quest'anno sta facendo mancare il suo apporto ai bavaresi. 5 gol in 14 presenze, contro i 12 dell'anno scorso, illazioni sul suo conto
Picture
Foto tratta da www.somgoal.com ©Getty Images
C'era una volta Arjen Robben, un ometto olandese che sulle fasce esterne dell'Allianz Arena – e non solo – scavava dei solchi mica da ridere. C'era una volta, appunto, perché quest'anno il tulipano di Bedum sta decisamente giocando sotto i suoi livelli frenato ancora una volta da sé stesso. Il Bayern Monaco è sempre là in alto, è vero, ma mentre il Borussia Dortmund del mago Klopp insegna calcio da Amburgo a Friburgo con i suoi gioiellini interscambiabili, i bavaresi – soprattutto dopo la sosta invernale – stanno un po' tirando il fiato. Colpa di un richiamo di preparazione troppo duro, probabilmente, ma anche dell'avanzata età anagrafica di alcuni elementi chiave nonché della fragilità degli stessi. Come Robben, appunto.

MENO DELLA META' - L'olandese quest'anno ha collezionato solo 14 presenze in Bundesliga, andando in rete cinque volte contro le dodici della scorsa stagione. Meno della metà, a dimostrazione di un'annata non esaltante per chi come lui è capace di prendere per mano da solo una squadra intera. Il Robben del 2010 è un ricordo da lacrimoni agli occhi per i tifosi del Bayern che spesso e volentieri devono accontentarsi di vedere sgambettare per il campo i vari Alaba o Kroos. Buoni giocatori, sì, ma non fuoriclasse. Capita allora che anche il Basilea possa vincere negli ottavi di Champions, una tragedia per l'orgoglio teutonico, ma non una follia per il gioco espresso in campo.

TRUCCHETTO OLANDESE? - Colpa di Robben? Assolutamente no, ma il solo Franck Ribery non può bastare a tirare il carretto. Il primo a farne le spese è Mario Gomez, attaccante tanto prolifico quanto sprecone sottoporta. Ma se su dieci occasioni ne butta sempre dentro 2 o 3, il problema arriva in periodi di down come questo. Col solo Ribery a disposizione le opportunità calano del 50% e su cinque palloni a match non è detto che Super Mario riesca a far suo il jackpot. Problemi che si risolveranno certamente anche se i più maliziosi già vedono in Robben quello che qualcuno sostiene di Sneijder: stanno facendo una preparazione personale per arrivare al top a Euro 2012. E chi se ne frega dei club che pagano loro gli stipendi. Illazioni.
Gli Autogol su IS
Highlights NBA
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.