19 Gennaio 2012DFB Pokal

Holstein Kiel, chiamatela pure "l'ammazzagrandi"

Direttamente dalla Regionalliga Nord la squadra capace di eliminare in Coppa di Germania Duisburg, Energie Cottbus e Mainz. Tocca al Dortmund ora?
Picture
Foto tratta da bundesliga.de
Lassù, quasi a pestare i piedi ai vicini danesi, c'è una città e una squadra di calcio che dopo le premesse dei primissimi anni è caduta nel dimenticatoio per lasciare spazio agli amanti della pallamano che hanno visto il THW Kiel vincere 16 titoli tedeschi e nel 2007 trionfare in Europa. A Kiel, capitale del Land Schleswig-Holstein, però le cose quando si fanno le si fanno in grande e quest'anno anche il Fussball ha deciso di tornare a far parlare di sé a livello nazionale pur giocando in Regionalliga Nord IV, lontanissimo dai riflettori della Bundesliga.

NOBILI RADICI
- Seppur oggi sia sconosciuta ai più, anche in Germania, l'Holstein Kiel nella sua veneranda storia ha saputo anche vincere la Bundesliga nel lontanissimo 1912. Nel ventennio 1910-30 poi i Die Storche, erano al top del calcio alemanno. Il tutto fino al 1963 quando la riforma dei campionati in Germania con la creazione della Bundesliga relega la squadra alla Regionalliga Nord. In seguito ad altre riforme la squadra sale e scende in Dritte Liga ma senza mai far ritorno tra i grandi, nemmeno in Zweite. Poco male, la rivincita è arrivata quest'anno e poco prima di Natale ha avuto l'apice di godimento.

"L'AMMAZZAGRANDI" - L'Holstein Kiel infatti ha saputo fare anche meglio del celebrato Swindon Town di Paolo Di Canio arrivando a conquistare i quarti di finale della Coppa di Germania. Una fama da ammazzagrandi che quest'anno precede la piccola squadretta in grado di eliminare, una dietro l'altra, due squadre di Zweite Liga con un passato recentissimo tra i grandi (Duisburg e Energie Cottbus) e il Mainz dei miracoli dell'allievo Tuchel. Gli ammazzagrandi ora avranno a che fare con i campioni di Germania in carica, il Borussia Dortmund del mago Klopp, forse la miglior squadra di calcio in Germania del presente e del futuro visto i giovani talenti alla Goetze presenti e futuri in rosa (leggasi Reus). Difficilmente ci sarà l'impresa, bisogna dirlo, ma sognare è lecito anche in una nazione come quella tedesca più pragmatica che sognatrice. Il vero obiettivo però è un altro: risalire in Dritte Liga. Una promozione da contendere al potentissimo RB Lipsia di proprietà della Red Bull avanti in classifica solamente due punti. Tornare grandi si può, Klopp si prepari.
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.