22 Marzo 2018 di Fabio SacchiEurolega

Spanoulis, Printezis, De Colo e Higgins: lo spettacolo di CSKA-Olympiakos

Il match della Megasport Arena potrebbe rappresentare una finale anticipata. Printezis, Spanoulis, De Colo, Higgins: nessuno ha deluso le aspettative, dando vita a uno show pazzesco. Ecco come l'abbiamo vista.
Picture
Cska-Olympiakos
E’ ancora Regular Season, ma ieri a Mosca si respirava già aria di playoff. E’ stato un match di rara bellezza, che ha visto trionfare il CSKA, ma che ha anche dimostrato tutte le qualità dell’Olympiakos. 

LEZIONI DI POST DAL PROF PRINTEZIS - Partendo proprio dai greci a colpire è stata sicuramente la performance di Printezis, anche se il 33enne di Atene ci ha abituato da anni a certe prestazioni: 24 punti con un 9/13 complessivo dal campo e 28 di valutazione, giocando in casa della prima in classifica. L'ala ha mostrato una volta di più le sue doti offensive in post basso, mandando al bar ogni difensore avversario con finte e uso sublime del piede perno. Ha tenuto a galla i suoi nei momenti più difficili, spesso e volentieri segnando in gancio (8/11 da due la statistica).

SPANOULIS, LA GARANZIA DELL'OLY -
Da un veterano ad un altro: Spanoulis. Si, perché il 36enne play greco continua a predicare pallacanestro e non evidenziare la sua performance sarebbe un peccato mortale: 17 punti e 6 assist recita il suo tabellino, nonostante la difesa asfissiante della compagine di Itoudis. Ciò che però colpisce maggiormente - anche se, come per Printezis, non ci si dovrebbe più stupire - sono le giocate difensive: le tre palle recuperate della sua partita sono state vere e proprie “magate” e hanno evitato facili contropiedi agli avversari. Dunque poco importano le 5 palle perse della sua gara, anche perché come detto il CSKA ha preparato il match proprio per limitarlo. Da sottolineare anche la prova di Milutinov: il centro di 212 cm dell’Olympiakos ha dimostrato di saper difendere con grande efficacia sui piccoli avversari e questa è un’arma tattica da non sottovalutare. Se poi si aggiungono i 10 punti (5/5 da due), i 5 rimbalzi e 16 di valutazione allora si può capire l’importanza di questo giocatore. Nel complesso l’Olympiakos ha giocato una signora partita e non può recriminare nulla a se stessa se non per i troppi liberi sbagliati che hanno permesso l’allungo dei padroni di casa nel secondo quarto.

CSKA NELLE MANI DI DE COLO E HIGGINS - Di fronte c’era probabilmente la miglior compagine in Europa, capace di perdere solamente una volta in casa in questa stagione di Eurolega. Il CSKA ha messo in mostra le proprie punte di diamante, che hanno risposto tutte presente. A partire da De Colo, che ha chiuso con 25 punti, 5 rimbalzi, 4 assist e 31 di valutazione in 26 minuti di gioco. A sbalordire sono le percentuali (5/6 da due punti, 4/4 da oltre l’arco e 3/4 ai liberi) e la facilità con cui segna conclusioni che per qualsiasi altro essere umano possono risultare complicate. Ottima anche la partita di Higgins, che ha messo a referto 14 punti e ha segnato 4 canestri consecutivi nell’ultimo quarto, scoraggiando così ogni tentativo di rimonta ospite.

MEGASPORT ARENA, IL FORTINO -La compagine moscovita ha viaggiato su percentuali alte sia da due (61%) sia da tre (42,1%) in una partita di squadra: se dunque solitamente risulta un’impresa espugnare la Megasport Arena, lo diventa ancora di più se i padroni di casa tirano con questa qualità. E ciò rende ancor più merito all’Olympiakos, che è riuscita, nonostante tutto, a rimanere in partita fino alla fine, perdendo di soli 8 punti (89-81).
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.