10 Novembre 2016 di Fabio SacchiBasket

Serie A, Mvp time: Bruno Fitipaldo, il funambolo che fa impazzire Capo D'Orlando

Migliore di giornata a mani basse grazie a una prova da 44 di valutazione, 33 punti in 45 minuti in campo nel successo di Brescia, supplementare compreso. E' la nuova "mosca atomica" uruguaiana
Picture
Foto tratta da basketuniverso.it
La partita
Tante sorprese nella sesta giornata del massimo campionato italiano, a partire dallo sfogo di coach Repesa contro i suoi ragazzi - sul banco degli imputati per la poca difesa e il poco impegno, nonostante le 6 vittorie – passando per la rivelazione Caserta, che vince ancora portandosi al terzo posto, e soprattutto per la pazzesca prestazione di Bruno Fitipaldo, mvp di giornata e uno dei protagonisti fin qui più brillanti del torneo. I suoi 33 punti (4/6 da due, 6/8 da tre, 7/8 ai liberi), a cui si aggiungono 10 assist e 3 rimbalzi per una valutazione complessiva di 44 fanno capire al meglio la partita fuori dalle righe giocata dall’uruguaiano, che ha permesso alla sua Capo d’Orlando di espugnare il campo della Leonessa Brescia (89-90). Questa prova risulta ancora più sbalorditiva se pensiamo che è rimasto sul parquet per tutti i 45 minuti di gioco, compreso quindi tutto il supplementare, dimostrando quanto sia importante per questa squadra. E non è un caso che Bruno abbia fatto registrare simili cifre: già nelle precedenti partite aveva dato prova delle sua abilità, in particolare contro Torino (24 punti e 3 assist), Trento (solo 7 punti ma 13 assist) e Cantù (13 punti e 14 rimbalzi, doppia-doppia). Un giocatore che fa del suo estro e della sua creatività le migliori caratteristiche, soprattutto nella lettura dei pick'n roll, come testimoniano i tanti giochi a due con il compagno Mario Delas. Le sue letture permettono infinite soluzioni di gioco, soprattutto quando la difesa cerca di raddoppiarlo o aiuta su di lui per tentare di arginarlo: il play uruguaiano riesce a capire quando è il momento di tirare da fuori (sufficientemente affidabile), di penetrare o scaricare per un compagno. I passaggi sono sempre dei cioccolatini che i suoi compagni scartano volentieri, anche quando il 25enne di Montevideo si inventa assist no-look che valgono il prezzo del biglietto. L’interrogativo che in molti si chiedono è per quanto possa davvero mantenere queste cifre e se possa ripetere prestazioni simili. La risposta la si avrà domenica, quando la Betaland affronterà la Vanoli Cremona. 


La storia
La carriera di Bruno Fitipaldo inizia in una squadra professionistica locale, il club Malvin, in cui il giovanissimo play si mette subito in mostra dimostrando di voler lavorare duro per migliorare e di avere buone potenzialità. Nel 2010/2011, oltre ad essere la rivelazione dell’anno, vince il primo titolo nazionale e l’anno dopo è già in quintetto base. Le fatiche sul campo da basket e in palestra gli permettono di crescere, fino ad arrivare a laurearsi campione di Uruguay risultando il miglior giocatore (nel 2014). Una vittoria che gli vale il passaggio all’Obras Buenos Aires, squadra con la quale gioca due anni, mantenendo la doppia cifra per punti di media. Queste prove individuali, oltre al fatto che di essere stabilmente in nazionale da quando aveva 15 anni, hanno convinto Capo d’Orlando ad offrirgli un contratto all’inizio di questa stagione, costruendo la squadra proprio attorno a lui. Fino ad ora ha ripagato alla grande la fiducia della società, ma il difficile è confermarsi. Quel che è certo è che la sua voglia e il suo talento sono un mix perfetto per sfoderare grandi prove come quella con Brescia e fanno ben sperare i tifosi, entusiasti di avere dalla loro parte un talento cristallino del genere.
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.