14 Ottobre 2016 di Fabio SacchiBasket

Luka Doncic: il predestinato che fa sognare la Slovenia

Spavaldo e con un talento clamoroso, il ‘99 sloveno sta stupendo il mondo sfoderando prestazioni pazzesche in Liga ACB ed Eurolega. Si parla già di Doncicismo, è lui il futuro del basket europeo?
Picture
Foto tratta da Alchetron
Ne hanno già parlato in tanti – c'è chi come Marco Arcari di MyBasket ha coniato il termine Doncicismo, quasi fosse un movimento cultural-cestistico - ma in effetti ciò che sta mostrando il talento appena 17enne del Real Madrid è qualcosa, per certi versi, di mai visto. Luka Doncic è il presente ma soprattutto il futuro del basket europeo e la Slovenia, sua nazione natale, sta già pregustando di aver trovato il nuovo Goran Dragic(futuribilmente anche qualcosa di più). Il classe '99 nato a Lubiana sta sbalordendo gli appassionati di pallacanestro ma soprattutto mostrando di non aver alcun timore reverenziale nei confronti di qualsiasi avversario incontri sulla sua strada, che sia un suo più o meno coetaneo o un fuoriclasse esperto come Spanoulis, giusto per fare un nome, evidenziando una maturità fuori dall’ordinario. 

Point guard nel corpo di un'ala grande. Un playmaker di 201 cm che può tramutarsi in guardia quando al suo fianco ha uno come Llull, con grande visione di gioco e, all’occorrenza, un tiro mortifero. Un giocatore su cui il Real Madrid punta molto per il futuro ma che in realtà è già punto fermo del presente. 11 punti (+ 5 rimbalzi e 3 assist) e 14 di valutazione è l’ultima prestazione di Doncic nella netta vittoria del suo Real sull’Olympiakos (83-65), ma non è la prima grande prestazione e non sarà presumibilmente l’ultima. 

Quella volta a Roma. Facendo un passo indietro, la sua carriera inizia nelle giovanili dell’Olimpia Lubiana nel 2010. Già nel 2012 vince il suo primo premio: Mvp del torneo Under13 Lido di Roma, dove sbalordisce per una finale nella quale realizza 54 punti, cattura 11 rimbalzi e distribuisce 10 assist. E’ solo l’inizio. Il Real Madrid nota subito il ragazzo e a 13 anni gli fa siglare un contratto quinquennale. Se il buongiorno si vede dal mattino… .

Primavera blanca.
 Il 30 aprile 2015, dopo una serie di successi individuali e di squadra con le giovanili - 14,5 punti, 6,2 rimbalzi e 3,1 assist di media con il Real Madrid B (il migliore dei suoi nonostante i due anni in meno rispetto agli altri) e Mvp del Next Generation Tournament vinto contro la Stella Rossa, campione in carica - diventa il più giovane giocatore ad aver vestito la casacca del Real Madrid in una gara di Liga ACB (a 16 anni, 2 mesi e 2 giorni); il terzo più giovane ad aver calcato un parquet della massima lega spagnola, dietro a Rubio e Rebolo. Il suo futuro è tutto ancora da scrivere, ma i propositi sono ottimi, soprattutto analizzando le caratteristiche del giocatore. Grande visione di gioco come detto, doti di passatore innate, potente fisicamente, mortifero tiratore (anche dalla lunghissima distanza) e ottime proprietà di palleggio. Tutto questo senza dimenticare le sue qualità di rimbalzista (per cui ricorda l'altro Dragic, lo Zoran dell'Olimpia Milano), che gli permettono di scatenarsi in contropiede arrivando al ferro avversario partendo direttamente dalla sua metà campo difensiva dopo il rimbalzo appena conquistato. 

Già nel mirino dell'Nba.
 Un potenziale “all-around” che avrà la possibilità di crescere ulteriormente – quest'anno l'Eurolega sarà il suo grande palcoscenico - e che di certo continuerà a stupire tutto il mondo cestistico, già parzialmente ai piedi. Doncic sta diventando una (giovane) realtà della pallacanestro europea e non è difficile immaginare che, con questa rapidità di crescita, presto le franchigie Nba gli mettano gli occhi addosso (l'hanno già fatto). Non dovremo fare altro che ammirare il suo talento cristallino e leggere le pagine di storia della pallacanestro spagnola ed europea che il giovane sloveno è pronto a scrivere. 
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.