6 Marzo 2014 di Lorenza PaolucciTennis

Il piccolo Dimitrov è cresciuto?

Lo hanno paragonato a Federer per il modo di giocare: dopo un inizio stentato, questa stagione potrebbe essere quella del suo definitivo lancio nel grande tennis
Picture
Foto tratta da www.longines.it
L'attuale circuito tennistico ATP non sembra essere un mondo per giovani. Risulta difficile trovare qualche talento in erba pronto a fare la differenza quando in gioco ci sono forse tre dei più forti tennisti di sempre. C'è però un giovane che sembra essere il prescelto per infilarsi nel monotono palinsesto attuale. Lui è Grigor Dimitrov, 23 anni a maggio, bulgaro nato a Sofia. Un ragazzone di un metro e ottantotto, dal fisico ancora smilzo per l'esigente tennis moderno ma dalla tecnica sopraffina e dai fondamentali importanti. Il servizio e il dritto sono le sue armi più importanti, le superfici che predilige sono quelle veloci.

PRIMI SINTOMI DA PREDESTINATO - E' considerato, insieme al canadese Milos Ranoic, la promessa più importante del tennis moderno e dopo un 2013 deludente in questo inizio anno sembra aver ingranato la marcia giusta verso il futuro che gli si addice.
La scorsa settimana ha vinto nella nuova Acapulco, che ha svestito i panni della terra battuta e indossato quelli del cemento. Lo ha fatto battendo Andy Murray in semifinale, dopo una battaglia di tre ore e dimostrandosi un combattente anche in finale quando è stato ad un passo dalla sconfitta. Ma la vittoria in Messico, che gli è valso il best ranking (n.16 ATP), è solo il frutto di quanto già di buono fatto vedere a Melbourne, dove si è arreso ai quarti solo a Rafa Nadal con il mallorchino che l'ha spuntata più per maggiore esperienza che per superiorità tecnica.

UN PARAGONE SCOMODO - Proprio negli slam il giovane bulgaro aveva fin qui maggiormente deluso, con prestazioni deludenti e non all'altezza di un talento non solo chiacchierato ma addirittura paragonato a quello di Roger Federer. Il soprannome di "baby Fed", come viene spesso ribattezzato, lo lusinga tanto quanto lo innervosisce. Grigor però sta dimostrando di avere le spalle larghe per reggere un tale e scomodo paragone. Le affinità con il fuoriclasse elvetico comunque ci sono: nel modo che ha di stare in campo, nell'eleganza e nella leggerezza dei colpi. Esperti ed appassionati appaiono quasi impazienti di vederlo esplodere, come se gli chiedessero a gran voce di dare continuità a quella bellezza tennistica che con il tramonto di Federer è destinata a scomparire. Dimitrov sembra essere l'unico interprete, nel moderno circuito, di quel gioco fatto di pulizia ed eleganza e non di fisico e possenza che vede di fatto nel solo Federer l'unico ed illustrissimo custode. 

UN AMORE ED UN FUTURO DA TOP TEN - Ma le figure ingombranti nella vita del ragazzo di Sofia non terminano qui. L'amore per Maria Sharapova lo ha trascinato sotto i riflettori più di quanto abbiano fatto le sue gesta in campo. Lui però appare abbastanza indifferente ai rumors che ruotano intorno alla sua ragazza e non sembra certo intenzionato a rivestire il ruolo del "fidanzato di".
Ora finalmente che le nubi di curiosità sul suo privato si sono diramate, Dimitrov sta facendo vedere al mondo di cosa è capace. Pete Sampras ha detto che rimarrebbe sorpreso di non vederlo in top ten, se non in top 5, entro fine anno. Ma l'impressione è che "baby Federer" stia crescendo, pronto a diventare semplicemente Grigor Dimitrov.
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.