17 Giugno 2013Scherma

Di Francisca meraviglia: è campionessa d'Europa

Ai campionati continentali in corso a Zagabria la fiorettista jesina è salita sul gradino più alto del podio, confermandosi dopo l'oro olimpico a Londra 2012
Picture
Foto tratta da www.sportcafe24.com
E’ una super Elisa Di Francisca quella che illumina Zagabria nella prima giornata dei campionati europei di scherma in corso proprio nella capitale croata. La jesina batte in finale la russa Yakovleva e torna ad assaporare il gusto della vittoria che mancava ormai da quasi un anno, ovvero da quella magica giornata londinese in cui si laureò campionessa Olimpica. Splendida la condotta di gara di Elisa, la cui medaglia comincia a prendere forma con l’assalto capolavoro contro Arianna Errigo, battuta 15-5 nei quarti di finale. Un assalto mai in discussione, come del resto candidamente ammesso dalla stessa monzese che ha reso onore ai meriti della compagna. Fuori ai quarti anche le altre azzurre, Benedetta Durando e Carolina Erba, sconfitte rispettivamente dalla francese Thibus e dalla tedesca Golubitsky, alla fine entrambe a podio. Per Elisa è il secondo alloro continentale a livello individuale, il settimo contando anche le prove a squadre, ed è una vittoria con una dedica tutta speciale alla sua sfortunata concittadina Alessia Polita, rimasta purtroppo paralizzata a seguito del grave incidente occorsole in pista a Misano.

DELUSIONI MASCHILI - Nella stessa giornata si è svolta anche la prova di spada maschile, vinta dal tedesco Fiedler sul francese Jerent per 15-5. Poche gioie per i colori italiani, perlomeno sul fronte medaglie, ma la gara di ieri ha fornito utili indicazioni al ct Cuomo. Soprattutto Enrico Garozzo è stato autore di un’ottima prova, che è terminata a un passo dalle medaglie per mano del francese Jerent, bravo a ribaltare una situazione che pareva ormai compromessa. Ai quarti si ferma anche il cammino di Matteo Tagliariol, che dopo aver inflitto una lezione di scherma all’estone Novosjolov, viene sconfitto dal francese Robeiri. Il cammino di Paolo Pizzo si ferma ai 16esimi di finale invece, sconfitto dal russo Anokhin. Un peccato per il siciliano, che sta lottando come al suo solito per poter tornare al vertice delle classifiche: la prova a squadre di domani e i Giochi del Mediterraneo saranno ulteriori banchi di prova ma soprattutto possibilità di riscatto per un campione che vuole lasciarsi definitivamente alle spalle quel maledetto problema alla mano armata che tanto lo ha fatto penare negli ultimi tempi prima del sospirato rientro in pedana. 
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.