27 Luglio 2013 di Lorenzo PardiniNuoto

Ital-nuoto, cercasi riscatto

Domani inizia il Mondiale di nuoto a Barcellona. Dopo il flop delle Olimpiadi la spedizione azzurra è chiamata ad una pronta risalita. Grande attesa per le nostre punte di diamante, Scozzoli su tutti
Picture
Foto tratta da sport.sky.it
Scalpita l'Italia sportiva: ancora poco e inizierà il mondiale di Barcellona per la nazionale azzurra del nuoto. A 12 mesi di distanza dal flop a cinque cerchi londinese, l'Italia è chiamata al riscatto e per farlo si affiderà ai suoi 33 squali (22 uomini e 11 donne). Tra questi ci saranno grandi attese per le cinque punte di diamante maschili e le due femminili: Scozzoli, Dotto, Paltrinieri, Rivolta, Magnini, Pellegrini e Bianchi.

IL LEADER
– Mirco Di Tora è il neo capitano della spedizione, ma lo scettro del re è in mano a Fabio Scozzoli. Sarà per i capelli biondo platino e soprattutto perchè è l'azzurro con più titoli e medaglie degli ultimi 4 anni (a parte il settimo posto nella finale dei 100 rana di Londra). Nei 100 rana il biglietto da visita è invitante: 59''77 e secondo miglior tempo stagionale: "Se penso che a Shangai ha vinto il povero Dale Oen (morto prematuramente un anno fa) e a Londra Van Der Burgh, dico che adesso toccherebbe a me" commenta il campione mondiale in vasca corta. Anche nella distanza più corta, i 50 rana, il 27''31 (quarto crono mondiale dell'annata) fa ben sperare.

RITORNO
– Per la Pellegrini tutto è partito da Barcellona: "Barcellona rappresenta per me un compleanno importante a livello di carriera – dichiara la veneta -. Lì ho cominciato nel 2003 con la prima convocazione in Nazionale e dopo dieci anni ci ritorno. E' una tappa importante. Voglio divertirmi". E chissà che Federica non festeggi con un podio nei 200 dorso (sarà anche in gara nella 4x100 e 4x200 stile). Va bene che è nel suo «anno sabbatico» ma il 2'08''05, sesto tempo assoluto, fa sognare il popolo italiano.

USATO SICURO
– I sogni di gloria del nuoto azzurro si aggrapperanno anche alle larghe spalle di Ilaria Bianchi. La primatista italiana dei 100 delfino ha archiviato alla grande il quinto posto di londra grazie all'oro nei 100 delfino degli europei e mondiali in vasca corta. Il 58''14 timbrato nei 100 delfino agli Assoluti primaverili di Riccione la pone in pole per un podio (57''18 il migliore dell'australiana Coutts). Nello stile, invece, vorranno dire la loro anche Luca Dotto e Filippo Magnini. Quest'ultimo soprattutto nei 100 proverà a fare l'outsider e a dare una mano importante nella staffetta 4x100 stile: "Sono felice di essere di nuovo a Barcellona dopo 10 anni – commenta Re Magno -. Punto molto sulla staffetta e poi ho la possibilità di fare la mia gara, cioè i 100. Ci riscatteremo dai madri risultati di Londra".

DEBUTTO – Laurearsi campioni del mondo in vasca corta a 18 anni non è da tutti. Gregorio Paltrinieri è un predestinato. Il ragazzo di Carpi, oro nei 1500 stile agli Europei e Mondiali in vasca corta nel 2012, è pronto per il grande salto nel palcoscenico mondiale. Il 5° tempo negli 800 stile (7'48''22) e il 4° nei 1500 (14'55''10) preannunciano un ruolo da grande protagonista a Barcellona: "La preparazione è andata bene; negli ultimi mesi, avendo avuto anche la maturità, magari un pò di allenamenti li ho persi ma non mi lamento – sottolinea Paltrinieri -. Voglio entrare nella finale degli 800 e dei 1500, è l'obiettivo minimo e sarebbe già una gran cosa, poi una volta in finale tutto può succedere". Infine grandi attese anche per Matteo Rivolta, grazie al suo 51''70, quinto crono dell'anno nei 100 delfino. Il nuotatore milanese si sente esaltato di poter competere con Le Clos, Korotyshkin e Lochte: "Fa abbastanza effetto rispetto a qualche anno fa quando certi campioni li vedevo alla tv".
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.