19 Settembre 2012NFL

NFL – Week 2: conferme, sorprese e spettacolo

La National Football League non delude e, anche nel secondo weekend di regular season, ci ha regalato infinite emozioni, lasciandoci come sempre “on the edge of our seats”
Picture
Foto tratta da sport.sky.it / Getty
Partendo dall’ultimo match in ordine di tempo, il Monday night tra Denver e Arizona ci ha visti spettatori di qualcosa di inaspettato e abbastanza inusuale: una brutta prestazione di Peyton Manning. Nella seconda partita consecutiva in diretta nazionale negli Stati Uniti, i Broncos non sono riusciti a replicare l’exploit dell’opening week, e buona parte di questo risultato è da attribuire all’orrendo primo quarto del numero 18, i cui tre intercetti hanno affossato la squadra del Colorado fino allo 0-20, deficit che non sono mai riusciti a superare. Manning ha provato a portare il suo team alla rimonta, ma non è riuscito a completarla, con il cronometro che è arrivato a 0 sul punteggio di 27-21 Falcons.

ELI GUIDA I GIANTS ALLA RIMONTA - Neanche il fratello di Peyton, Eli Manning, ha avuto un primo tempo molto lusinghiero, nel match dei suoi Giants in casa contro i Tampa Bay Buccaneers. Crediamo di poter affermare, tuttavia, che, dopo essere arrivato a inizio terzo quarto con la sua squadra sotto di 14 punti, Eli si sia un tantino ripreso. Risultato finale: 510 Yard di passaggio (seconda miglior prestazione della storia dei Giants), vittoria 41-34 dopo un ultimo quarto mozzafiato, e Big Blue che evita un inizio 0-2 che avrebbe sicuramente portato i media newyorchesi a chiedere la testa di coach Tom Coughlin.

PATRIOTS SCONFITTI A SORPRESA - La più grande sorpresa di giornata, però, arriva da Foxboro, dove gli strafavoriti New England Patriots sono sconfitti per 20-18 dagli Arizona Cardinals. Già questa è una notizia, figurarsi se poi si pensa che i Cardinals non giocavano neanche con il quarterback titolare, John Skelton (problema alla caviglia), e hanno schierato invece il backup Kevin Kolb. Certo, dopo aver acquisito il vantaggio grazie anche ad una ottima difesa, che ha imposto 4 sack a Tom Brady, nel finale Arizona ha cercato in tutti i modi di buttar via la partita e regalare la vittoria ai vicecampioni in carica del Super Bowl, finanche dando loro la palla della possibile vittoria con uno sciagurato fumble di Danny Williams a un minuto dalla fine. I Patriots non sono riusciti comunque a sfruttare l’occasione, con il tentativo di field goal di Gostkowski dalle 42 yard che si spegne a sinistra dei pali mentre la lancetta finiva il suo ultimo giro. 

SAN FRANCISCO SEMPRE PIU’ CONTENDER - Per quanto riguarda il capitolo “conferme”, invece, da segnalare la vittoria dei San Francisco 49ers nel Sunday Night contro i Detroit Lions di Matthew Stafford e Calvin “Megatron” Johnson. Per San Fran, si è vista la solita difesa tremendamente pungente e un Alex Smith in continuo miglioramento, che mantiene la sua striscia di passaggi consecutivi senza un intercetto e dimostra una grande connessione con Vernon Davis. 

PICCOLE DELUSIONI - Da segnalare, infine, due squadre che non hanno impressionato nella partita seguente ad un Week 1 decisamente positivo. La prima di esse è la squadra neroverde della grande mela, i New York Jets, il cui attacco si è avvicinato di più a quello poco efficace mostrato in preseason rispetto alla forza della natura che si era scatenata con 48 punti contro i Buffalo Bills. L’altra delusione è costituita dai Dallas Cowboys, sconfitti 27-7 dai Seattle Seahawks di Russell Wilson. Fin dal primo kickoff, in cui Felix Jones ha subito un fumble, si è capito che non sarebbe stata una serata facile per la squadra di Romo, e così è stato. Solo uno scoring drive evidentemente non è abbastanza contro un attacco di Seattle che sembra aver trovato un punto di forza nel suo nuovo QB.
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.