20 Febbraio 2014 di Umberto CabellaHockey

Novi Ligure, l'isola felice dell'hockey

Intervista al presidente della Novi Hockey, Daniele Gaviotis, unicum a livello italiano per il coraggio di costruire un progetto che rende e che crea movimento
Picture
Foto tratta da www.alessandrianews.it
La Novi Hockey, società nata nel 1995 che oggi partecipa al campionato di Serie A1 dopo una doppia promozione consecutiva, è un esempio di programmazione sportiva valida, che funziona e che attrae nuovi iscritti, i ragazzini, la base da cui ogni società sportiva dovrebbe partire. Novi ha stupito tutti, sia come qualità organizzativa sia come risultati sportivi, entrambi raggiunti in pochissimo tempo e con risorse non esaltanti, segnale che la bontà del lavoro di questo sodalizio è davvero da ammirare. A spiegarci meglio questa bella realtà è direttamente il presidente, Daniele Gaviotis, che oltre a ricoprire la più alta carica dirigenziale è tuttora parte integrante della prima squadra come giocatore. 

Presidente, ci racconti la realtà della Novi Hockey
"La società nacque quasi per scherzo nel 1995 per l'interesse di alcuni ragazzi che all'epoca praticavano il pattinaggio libero. L'idea fu ambiziosa perché mai in questa zona si era parlato di hockey ma piano piano, con il passaparola, si diffuse tra i più giovani. Basti pensare che io è il restante 80% degli atleti che compongono la prima squadra andavamo ancora alle scuole medie. La società attuale è per lo più formata da gente della zona, io ricopro il ruolo di presidente ma sono anche giocatore della prima squadra. Attualmente giochiamo il campionato di serie A1, traguardo che mai avremmo pensato di raggiungere solo qualche anno fa".

Come è stato il primo impatto con una categoria così prestigiosa?
"Partecipiamo a questa categoria per la prima volta nella nostra storia, ma sentiamo di meritarcela dopo tutta la gavetta che abbiamo fatto. All'inizio abbiamo patito un po' questa nuova realtà perché la federazione nazionale ha reso molto professionale questa serie e per una società come la nostra che è per lo più amatoriale non è stato semplice. Il grado di difficoltà organizzativa non è da poco ed essendo autogestiti si fa un po' fatica. Bisogna essere molto attenti ad ogni dettaglio, a volte commettiamo degli errori ma cerchiamo sempre di mettercela tutta".  

Anche il settore giovanile sembra ben avviato...
"Circa tre anni fa siamo riusciti a far avvicinare a questo sport ragazzi molto giovani, intorno ai 9-10 anni. Ora l'attività, grazie ad una serie di iniziative promozionali, si è fatta molto interessante. Siamo stati nelle scuole per far provare i più piccoli e i riscontri sono stati entusiasmanti. È stata una grande soddisfazione, soprattutto dovendo competere con calcio e basket, due discipline molto radicate nella zona. Ora abbiamo una squadra under 14 e una under 16 alle quali teniamo molto, l'idea è di continuare ad ampliarne l'organico il più possibile". 

Sabato ci sarà lo scontro salvezza contro il Verona: come arrivate alla partita?
"Stiamo facendo di tutto per arrivare al meglio ad uno degli impegni più importanti della stagione. Ad inizio anno ci siamo posti come obiettivo la permanenza in categoria e l'idea rimane quella. Non sarà semplice, le incognite sono dietro l'angolo. Sarà una partita difficilissima ma ci presenteremo all'appuntamento con il coltello tra i denti". 
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.