7 Luglio 2014 di Andrea MauriCiclismo

Nibali in giallo!

Tappa e maglia per Nibali: lo squalo dello stretto si è aggiudicato la seconda tappa della Grand Boucle, 201 km da York a Sheffield, davanti a Van Avermaet e Kwiatkowski.
Picture
Nibali sul podio del Tour
Tappa e maglia per Nibali, lo squalo dello stretto si è aggiudicato la seconda tappa della Grand Boucle, 201 km da York a Sheffield, con un colpo da corridore navigato; stilettata  ai 1800 metri dal traguardo, sfruttando il lavoro del proprio gregario Fuglsang, mentre il resto del gruppetto si guardava. Un italiano in maglia gialla non lo si vedeva dal lontano, sportivamente parlando, 2009 quando il simbolo del primato era sulle spalle di Rinaldo Nocentini. Ora in giallo si trova l'uomo di punta del ciclismo italiano, Vincenzo Nibali e un favorito italiano alla vittoria finale in giallo non lo si vedeva dai tempi di Pantani. .

LA TAPPA – Il gruppo è partito da York per la seconda tappa in terra britannica, caratterizzata da dei continui sali-scendi. La fuga di giornata, composta da sette uomini, è stata ripresa a 40 chilometri dal traguardo, l'ultimo corridore a resistere al ritorno del gruppo è stato Blel Kadri, corridore dell'Ag2r che ha ceduto sotto i colpi della Cannondale, squadra del favorito di giornata Peter Sagan. Il gruppo è andato via via assottigliandosi sulle 8 asperità di giornata fino ad essere formato da una quarantina di unità. Hanno provato a scattare Rolland, protagonista allo scorso Giro d'Italia, e Talansky, vincitore del Giro del Delfinato, ma senza successo. E' sulla cotè di Jenkins Road che la corsa si è vivacizzata ed il plotoncino si è ristretto a poco più di venti ciclisti, a causa degli scatti di Contador prima e Froome poi. Nibali  è sempre rimasto sornione a ruota dei due principali favoriti, rispondendo ad ogni scatto che provenisse dallo spagnolo o dal keniano bianco. La stoccata vincente però l'ha fatta lui, a 1.8 km dal traguardo, e nessuno è andato a chiudere permettendo all'italiano di vincere la sua prima tappa nella corsa francese e di indossare la maglia gialla, dettaglio non da poco in vista della tappa col pavè. Chi indossa la magli gialla infatti ha il privilegio di avere l'ammiraglia a ridosso del gruppo e in una tappa in cui si corre sulle pietre, dove gli imprevisti sono all'ordine del giorno, sarà fondamentale.

LE DICHIARAZIONI- “È stata un’azione difficile - ha dichiarato dopo il traguardo Nibali - perché ho trovato vento contro e ho dovuto gestire lo sforzo. Ho pensato più alla vittoria di tappa che a guadagnare secondi. Però devo dire che sto veramente bene e mi sono piaciuto. È stata una bella azione. Tutti aspettavano la volata e io li ho sorpresi anche grazie a un grande lavoro di squadra". 
Vittoria che tra l'altro fa dimenticare le polemiche sulla (orrenda) maglia di campione nazionale che l'Astana ha fornito a Nibali: “Ora lasciamo indietro le polemiche per il tricolore, che non si può mettere in verticale per esigenze di regolamento e godiamoci questa vittoria” dichiara al traguardo il corridore messinese. Oggi l'ultima tappa nella terra della Regina Elisabetta, 155 chilometri da Cambridge a Londra, adatta ai velocisti che con il ritiro di Cavendish (lussazione della spalla con interessamento dei legamenti, ndr) vede come favorito numero uno Marcel Kittel che tenterà il bis dopo la vittoria nella prima tappa.
Gli Autogol su IS
Iscrivi alla NewsLetter!
Sei una promessa dello sport e nessuno lo sa?

Ti chiamano "fenomeno" ma nessuno ti intervista?

Raccontaci la tua storia, lo faremo noi!
Seguici su...
Ricerca
Facebook
Le foto presenti su "intervistasportiva.com" sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo a redazione@intervistasportiva.com e provvederemo prontamente alla rimozione.
The pictures on "intervistasportiva.com" are taken in part from the web, and thus considered to be public. If the subjects or the authors disagree with the publication. They can report that to redazione@intervistasportiva.com. We will promptly remove them.


Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.